Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "Il femminismo dal centro alle periferie:...
19/05/2017

Incontro sul tema "Il femminismo dal centro alle periferie: collettivi, librerie e centri per la salute delle donne negli anni settanta"

 Tano D'Amico, Festa per l’inaugurazione del consultorio autogestito femminista, Magliana 1976
Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Paola Stelliferi.
#educaRoma

Luogo: Biblioteca Marconi, Via Gerolamo Cardano, 135

 

Nel corso degli anni Settanta il movimento femminista italiano si è progressivamente trasformato in un fenomeno largo, a tratti di massa, particolarmente differenziato e variegato al suo interno. A Roma si è diffuso a macchia d’olio, dal centro storico fino ai quartieri più periferici e/o popolari, attraverso la disseminazione di collettivi, “piccoli gruppi”, associazioni culturali, consultori autogestiti, librerie delle donne.

L’incontro si soffermerà in particolare sull’esperienza del Collettivo femminista-comunista di Magliana e su quella del consultorio autogestito di via dei Sabelli, a San Lorenzo, e offrirà l’occasione per addentrarsi nella storia della Roma degli anni Settanta, oltre che in quella dei femminismi che l’hanno attraversata.
L’appuntamento, che si svolge  presso la Biblioteca Guglielmo Marconi, è realizzato in collaborazione con le  Biblioteche di Roma, e rientra nel ciclo La città delle donne, organizzato dalla Società Italiana delle Storiche,  per portare all’attenzione del pubblico l’intreccio tra la mappa urbana e l’iniziativa culturale, politica, economica e religiosa delle donne nel corso del tempo:  un percorso che si snoda, tra Rinascimento e Novecento, dentro gli spazi romani per recuperare dall’oblio la presenza  femminile.
Paola Stelliferi ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia sociale europea dal Medioevo all’età contemporanea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia (XXVIII ciclo). È autrice di Il femminismo a Roma negli anni Settanta. Percorsi, esperienze e memorie dei collettivi di quartiere, BUP, Bologna 2015. Da maggio 2016 fa parte del direttivo della Società Italiana delle Storiche.

Informazioni

Orario

Appuntamento previsto inizialmente lunedì 20 marzo e posticipato a venerdì 19 maggio 2017
ore 16.00

durata: circa 90 minuti

N.B: Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Tutti gli incontri sono gratuiti

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria: max 60 persone

Per prenotazioni telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 21.00)

__________________________________

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche
     
Progetto a cura di Nicoletta Cardano
   
Il ciclo Educare alla città: luoghi e temi della scienza è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.

Attività correlate