Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "Il ‘nuovo’ Museo di Roma: i volti, le storie...
25/01/2018

Incontro sul tema "Il ‘nuovo’ Museo di Roma: i volti, le storie e l’atelier Tenerani"

Incontro sul tema "Il ‘nuovo’ Museo di Roma: i volti, le storie e l’atelier Tenerani"
Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Rossella Leone

Hashtag: #educaroma

Piero Tenerani: “la fine bellezza dei corpi … la potente dimostrazione degli animi”.
L’incontro intende far conoscere la straordinaria raccolta di modelli in gesso delle sculture di Pietro Tenerani (Torano 1789-Roma 1869), provenienti dallo studio in Via Nazionale dove l’artista li aveva raccolti con lo scopo di fornire un repertorio di modelli per i giovani artisti.
Dopo decenni di permanenza in ambienti inaccessibili al pubblico, una piccola selezione degli oltre quattrocentocinquanta gessi donati al Museo di Roma dall’ultima erede dello scultore, nel 1941, è stata allestita in due sale del nuovo percorso inaugurato nel marzo 2017.
I busti ritratto e i rilievi esposti rispecchiano il linguaggio sviluppato da Tenerani a partire dal secondo decennio dell’Ottocento, nel contesto delle politiche di restaurazione dei governi europei, seguite alla caduta di Napoleone nel 1815.
Erede di Antonio Canova e Berthel Thorvaldsen, Tenerani fece parte di una corrente artistica, che sarà codificata nel 1841 con il manifesto Del purismo nelle arti, impegnata nella ricerca di una nuova spiritualità. Attraverso l’espressione di valori di verità naturale e bellezza morale si intendeva formulare il codice di un’arte cristiana attenta ai valori dell’ortodossia cattolica e insieme capace di esprimere l’intensità e l’autenticità dei sentimenti umani.
Rossella Leone, funzionaria storica dell’arte del Museo di Roma, è responsabile del catalogo cartaceo e informatizzato delle collezioni. Si è occupata di arte del Settecento e Ottocento e in particolare della storia di palazzo Braschi e delle sue decorazioni. Recentemente ha seguito il nuovo progetto di allestimento del Museo curando la sezione dedicata al ritratto.

Informazioni

Orario

Giovedì 25 gennaio 2018
ore 16.00
durata: circa 90 minuti

Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Incontri gratuiti con prenotazione obbligatoria.
Per prenotare telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)
Numero di persone limitato a seconda dell'incontro.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura- Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Informazioni e prenotazioni

Tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Prenotazione obbligatoria: max 30 persone

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Progetto a cura di Nicoletta Cardano

Il ciclo I luoghi della scienza a Roma. Collezioni e musei è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.
Il ciclo La città delle donne: fonti e narrazioni è ideato e curato dalla Società Italiana delle Storiche.
Collaborano alla realizzazione del programma i Volontari del Servizio Civile Nazionale, progetto della Sovrintendenza Capitolina “Educhiamo Insieme”.
Si ringrazia la Fondazione Primoli.

Attività correlate