Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "L'educazione degli artisti a Roma. Dal Foro...
01/12/2016

Incontro sul tema "L'educazione degli artisti a Roma. Dal Foro Boario al Campo Boario: 1593-2000"

Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Pietro Roccasecca. Nel 1593, con l’avvio dei corsi dell’Accademia del Disegno di San Luca a Roma, l’educazione degli artisti ebbe una trasformazione determinante: alla trasmissione diretta dei saperi teorico pratici della pittura, della scultura e dell’architettura che avveniva negli ateliers e nei cantieri artistici, si aggiunse l’educazione al disegno come strumento, cognitivo e progettuale, propedeutico alle tre arti. 
Il sistema pedagogico elaborato da Federico Zuccari era destinato alla formazione di nuovi accademici del disegno, e divenne ben presto un modello per l’Europa.

Alla metà del Settecento Benedetto XIV fondò la Scuola del Nudo con sede in Campidoglio affidandola all’Accademia di San Luca.  Fu la prima scuola pubblica a Roma destinata all’educazione degli artisti, vi poteva infatti accedere chiunque, non solo artisti già provetti che volessero divenire accademici.
Napoleone all’inizio dell’Ottocento sostenne economicamente la Scuola, da allora, secondo l’uso francese, denominata ‘di Belle Arti’, e assecondò la ricerca di una sede più adatta al numero degli iscritti. Solo nel 1845 fu assegnato alla Scuola di Belle Arti l’edificio camerale di Pietro Camporese in via di Ripetta, che tutt’oggi ospita l’Accademia di belle arti e il Liceo artistico.
Con l’annessione di Roma al Regno d’Italia, la Scuola delle Belle Arti fu trasformata nell’Istituto di Belle Arti sotto la tutela del Ministero della pubblica istruzione e l’Accademia di san Luca abbandonò la sua funzione di educatrice degli artisti. Nel 1923, con la riforma Gentile, l’Istituto divenne Accademia di Belle Arti.

Pietro Roccasecca è professore nell’Accademia di Belle Arti di Roma, della quale è stato direttore del Dipartimento di Arti Visive dal 2010 al 2014.
Attualmente ricercatore associato del Centre d'Etudes Supérieures de la Renaissance CNRS – Université François Rabelais, Pietro Roccasecca è stato visiting professor presso: il Max Planck Institut für Wissenschaftgeschichte di Berlino; LE STUDIUM CNRS – Orléans; il Koninklijke Vlaamse Academie van België (The Flemish Academic Centre for Science and the Arts) di Bruxelles, il Centre d’Études Supérieurs de la Renaissance, Université François Rabelais, Tours; il Center for Advanced Study in the Visual Arts, National Gallery of Art, Washington DC. 

#educaRoma

Luogo: Accademia di Belle Arti, Via di Ripetta, 222

 

Negli oltre quattro secoli che sono trascorsi dalla fondazione dell’Accademia del Disegno all’istituzione dell’Accademia di Belle Arti, la pedagogia per gli artisti ha cambiato più volte indirizzo e si è trasformata in funzione dei tempi e degli uomini, ma rimanendo sempre tesa tra due visioni dell’educazione dell’arte, che si confrontano dai tempi di Federico Zuccari. La prima mette in valore la parte «positiva» dell’educazione all’arte e si fonda sull’insegnamento delle discipline fondate sul disegno: Anatomia, Prospettiva, Architettura, Ornato e Storia e teoria dell’Arte. La seconda, invece, mette in onore la parte «estetica» dell’arte, e si rivolge alla libertà creativa dei discenti basandosi sull’insegnamento della composizione pittorica, scultorea e architettonica. 
Nell’Accademia di oggi le due anime della pedagogia degli artisti convivono, sempre e comunque, in rapporto dialettico.

Informazioni

Orario

Giovedì 1 dicembre 2016
ore 16.00

durata: circa 90 minuti

N.B: Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Tutti gli incontri sono gratuiti

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria: max 100 persone

Per prenotazioni telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 21.00)

__________________________________

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche
     
Progetto a cura di Nicoletta Cardano
   
Il ciclo Educare alla città: luoghi e temi della scienza è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.

Attività correlate