Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "Le Case di Bambola della collezione di...
04/04/2017

Incontro sul tema "Le Case di Bambola della collezione di giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina"

Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Maria Cristina Biagi e Emma Marconcini.
#educaRoma

Poltroncine, lettini, piattini, mobiletti, posatine, quadretti, piccoli utensili per tutte le necessità… Una piccola casa in miniatura dove non manca proprio niente. Mini capolavori di falegnameria  accanto a oggettini  in argento, peltro, avorio e minuscole ceramiche di Limoges.

Luogo: Biblioteca Marconi, Via Gerolamo Cardano, 135

 

La casa di bambola è una piccola dimora dove il mondo dei grandi è riprodotto e reinventato per gioco. Diffusa già nel XVI secolo nelle case delle famiglie nobili e borghesi che ne fanno dei veri e propri oggetti da collezionismo e status simbol, solo a metà del 1800, con la produzione in serie,  la casa di bambola diventa un gioco attraverso il quale bambini e bambine si preparano alla vita, ai suoi doveri e alle sue incombenze. La Collezione di Giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina, una prestigiosa raccolta di circa 11.000 tra giochi e giocattoli, possiede 36 case quasi tutte completamente e minuziosamente arredate. La maggior parte sono state realizzate nella seconda metà del 1800, ma vi è anche un esemplare della fine del XVII secolo e case più recenti datate attorno agli anni cinquanta del XX secolo.
Maria Cristina Biagi, antropologo culturale presso la Sovrintendenza  Capitolina, è responsabile della collezione di Giocattoli antichi. E’ autore di pubblicazioni sulle tradizioni popolari romane quali “Carnevale di popolo a Roma tra il XIII e XIX secolo”, “Quando Roma scende in strada : immagini delle feste popolari romane nel primo ottocento”, “il Museo di Roma in Trastevere”; ha pubblicato saggi e schede scientifiche  di carattere storico antropologico per cataloghi di mostre tra i quali “Riletture del vero, gli acquerelli di Ettore Roesler Franz”, “L’ottobrata, una festa romana”, “Il Teatro e la festa: lo spettacolo a Roma tra papato e rivoluzione”. 
Emma Marconcini, storica dell’arte presso la Sovrintendenza Capitolina, è responsabile della Collezione di Giocattoli Antichi. E’ autore di pubblicazioni sul patrimonio storico artistico e architettonico di Roma tra cui “Il complesso di S. Spirito in Sassia”, “Il Museo Storico Nazionale dell’Arte Sanitaria”, “Restauri in piazza: la fontana del Pantheon”, “Villa Ada Savoia”; ha collaborato con saggi e schede scientifiche di carattere storico artistico per cataloghi di mostre e convegni tra i quali “I luoghi di Raffaello a Roma”, “Il trionfo dell’acqua. Acque e Acquedotti a Roma (IV sec. A.C. – XX sec.)”, “Tevere, un’antica via per il Mediterraneo”, “La capitale a Roma. Città e arredo urbano 1870-1945”, “Verdi delizie”.

Informazioni

Orario

Martedì 4 aprile 2017
ore 16.00
Durata: circa 90 minuti

N.B: Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Tutti gli incontri sono gratuiti

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria: max 60 persone

Per prenotazioni telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 21.00)

__________________________________

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche
     
Progetto a cura di Nicoletta Cardano
   
Il ciclo Educare alla città: luoghi e temi della scienza è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.

Attività correlate