Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema Traiano imperatore "Europeo" 1900 anni fa:...
08/05/2017

Incontro sul tema Traiano imperatore "Europeo" 1900 anni fa: infrastrutture civili e strategia politica nell'impero romano

Tipologia: Iniziativa didattica

A cura di Lucrezia Ungaro
#educaRoma

Quest’anno una mostra dedicata a Traiano, in occasione dei 1900 anni dalla morte, sarà allestita nei Mercati di Traiano: in antico non erano un edificio commerciale, ma un “moderno” complesso polifunzionale per la gestione amministrativa del grandioso Foro di Traiano, costruito nel cuore della città antica.

Traiano, grande costruttore dell’Impero Romano e in nuce dell’Europa odierna, nasce in Spagna ed è quindi il primo imperatore non romano. E’ anche il primo imperatore adottivo, non fa parte di una dinastia regnante. Si impone al mondo allora conosciuto non solo quale grande condottiero ma anche quale “costruttore” a 360°: dalle infrastrutture, determinanti per il consolidamento dell’Impero alla sua massima espansione, allo stato sociale, il welfare come oggi diremmo, nella determinazione del quale rivestono un ruolo politico inedito e innovativo anche le donne della sua famiglia. L’unificazione del continente “Europa” allora conosciuto, dell’Africa mediterranea, dell’Asia Minore porta l’Impero alla massima espansione, con una politica di inclusione dei popoli sottomessi.

Roma rappresenta il focus delle realizzazioni traianee: cambia il volto della città con la creazione del suo approdo, il Porto di Traiano, hub dell’Impero; l’autostrada fluviale, il Tevere fino alle banchine della capitale; costruisce un nuovo importante acquedotto e imponenti Terme sul Colle Oppio. Ma la massima costruzione è il Foro di Traiano, dove la magnificenza pubblica esplode con i preziosi marmi colorati, la ricchezza dei fregi figurati, le dimensioni degli edifici dilatati in larghezza e in altezza. Vengono sperimentate soluzioni costruttive originali che ancora oggi sono oggetto di studio e di ammirazione; la più importante e famosa è la Colonna che lungo il suo alto fusto “racconta” due imponenti campagne militari per la conquista della Dacia, terra di miniere d’oro e d’argento, ma che nel contempo esalta l’apoteosi dell’imperatore, sepolto nella Colonna stessa.

Nel programma figurativo del Foro l’imperatore rappresenta il suo trionfo nel marmo attraverso fregi figurati carichi di significati simbolici, cataste di armi, statue di Daci, ritratti della sua potente famiglia, nella quale le donne hanno un ruolo politico e sociale centrale. Traiano infatti ha usato ogni mezzo visivo e comunicativo per diffondere la sua immagine positiva tra i popoli, nell’esercito, negli organi dello stato come il senato, attraverso la tecnica della “persuasione” che oggi chiamiamo propaganda. Significativo un passo di Plinio il Giovane, grande ammiratore di Traiano e autore del suo famoso Panegirico: si rivolge all’imperatore, all’OptimusPrinceps come ad un superiore, e curiosamente ammette: Traiano è un buon imperatore che ci ha ordinato di essere liberi e… noi lo saremo (Panegirico, LIV,5; LXVI,4). Un tipico esempio di persuasione!

Informazioni

Orario

Lunedì 8 maggio 2017 
ore 16.00
Durata: circa 90 minuti 

N.B: Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Tutti gli incontri sono gratuiti

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria: max 40 persone
È previsto il rilascio dell’attestato di formazione

Per prenotazioni telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00)

__________________________________

CREDITI FORMATIVI:

 
- LA SAPIENZA Università di Roma
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di:
Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale),
al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

- Università degli studi ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale);
Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari. 

- ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche
     
Progetto a cura di
Nicoletta Cardano
   
Il ciclo Educare alla città: luoghi e temi della scienza è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.

Attività correlate