Home > Roma antica > Monumenti > Mausoleo di Tor di Quinto

Mausoleo di Tor di Quinto

Mausoleo di Tor di Quinto

Il monumento, costruito lungo la via Flaminia antica, era originariamente costituito da due tamburi gemelli, posti su un alto podio, realizzati in opera cementizia e rivestiti in marmo.

La piana di Tor di Quinto era attraversata dalla via Flaminia, una delle principali consolari della Roma repubblicana. In quest'area sono venuti alla luce  tratti di basolato dell'antica strada e numerosi monumenti sepolcrali che la costeggiavano, tra i quali anche questo mausoleo, datato all'età traianea (98-117 d.C.).

Non lontano dall'edificio del Tiro a Segno Nazionale è ancora visibile il nucleo cementizio del seplocro, cosiddetto a tamburi gemini, costituito da una base parallelepipeda su cui si impostavano due nuclei gemelli, grossomodo cilindrici, il cui rivestimento marmoreo fu in buona parte recuperato nel corso dello scavo. Nel 1857 il monumento venne parzialmente ricostruito all'interno della proprietà del barone Albert Blanc, situata lungo la Nomentana. Completamente decontestualizzato, il mausoleo fu ricomposto seguendo le indicazioni dell'archeologo Giacomo Boni: fu creato un podio a forma di cubo  in mattoni rossi, di circa 5 metri di lato, sormontato da un tamburo alto 5 metri, rivestito poi dalle lastre di marmo bianco con fregio a ghirlande e cippi di coronamento, provenienti dallo scavo archeologico.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Viale Tor di Quinto
Informazioni e prenotazioni

Visibile dall’esterno